Raccomandato 2019

Scelta Del Redattore

L'errore sbiancamento dei denti che scurisce i tuoi bianchi perlati
Preparati: gli amanti di Harajuku stanno per colpire in grande
Stai per voler vedere Taraji P. Henson's Stunning New Braided Hairstyle

Quando la diversità in bellezza dovrebbe significare più della rappresentazione

Illuminatimatrix Cosa sta succedendo nel mondo ...... (Luglio 2019).

Anonim

Ormai, la maggior parte di noi nella comunità di bellezza ha visto il segmento degli spettacoli di oggi, "60 secondi di grandi pettinature estive", dove Deepica Mutyala - il cui video "Come coprire l'oscurità sotto gli occhi" di YouTube la catapultò in una star di blogger di bellezza ultima anno-tentato di mostrare agli spettatori come fare pettinature facili per l'estate. Molto al merito dello show, i produttori includevano tre modelli di diverse etnie, ma quello che è successo al modello Black nel segmento è la prova che la rappresentazione della diversità da sola non è sufficiente.

Il video how-to ha assunto una vita propria in poche ore e ha generato decine di migliaia di visualizzazioni e condivisioni online. Alcuni spettatori, in particolare le donne di colore, erano indignati e completamente confusi dalla gestione da parte di Mutyala dei capelli della modella Malyia Mcnaughton. In pochi secondi di visione, sapevo che era dolorosamente chiaro che non aveva avuto molta esperienza nello stile di riccioli testurizzati e spessi. Se lo avesse fatto, avrebbe saputo che i riccioli naturali, una volta asciutti, dovrebbero essere maneggiati con cura altrimenti perdono la loro forma e definizione.

"Il fatto che il segmento abbia attirato molte critiche e l'attenzione rafforza il fatto che le donne di colore si sentano sottorappresentate", ha detto Mcnaughton. Molti dei commenti sulle pagine dei social media di Mutyala evidenziano che cinque minuti di ricerca avrebbero potuto avere un risultato completamente diverso. (Da allora ha rilasciato scuse via Twitter). Ancora più sconvolgente tuttavia è che questo tipo di cose continua ad accadere alle donne di colore nel settore della bellezza. I bisogni della nostra pelle e dei nostri capelli sono spesso un ripensamento.

Per decenni l'industria della bellezza è stata in grado di ottenere utilizzando una miope definizione di diversità, che rappresenta solo una rappresentazione. Tradizionalmente è stato sufficiente per i marchi rappresentare solo donne di colore in campagne di bellezza o segmenti TV, ma oggi quella definizione di inclusione non la taglia più. Ofunne Amaka, fondatrice di Cocoa Swatches, un account Instagram e app che mostra l'ultimo trucco sulle carnagie sottorappresentate, crede che "i contenuti e l'argomento dovrebbero riconoscere la diversità nella stanza, non ignorarla".

RELATED: Come proteggere i capelli naturali quando si indossano parrucche, trecce e trecce

Invece di avvicinarsi alla bellezza da un punto di vista daltonico, i marchi di bellezza dovrebbero fare un passo avanti nell'affrontare i bisogni e le preoccupazioni delle donne nere. I nostri capelli e il loro aspetto sono diversi e dovrebbero quindi essere comunicati e trattati come tali. La diversità non è solo una strategia di marketing; è un approccio olistico che include autenticamente l'impegno e la comprensione dei bisogni delle donne nere.

Amaka ritiene che "la vera diversità coinvolgerebbe marchi che supportano l'idea di diversità in ogni aspetto della loro azienda: dalle loro pratiche di assunzione, ai loro sforzi di marketing, allo sviluppo dei loro prodotti, alle loro comunicazioni ai loro rapporti di influenza".

Ma per un settore che ha ancora tanti primati importanti (solo pochi anni fa Lupita Nyong'o è diventato il primo portavoce nero di Lancôme), abbracciare quei dettagli della diversità può sembrare lontano.

Quindi come ci arriviamo?

Spetta alle donne di colore (in quanto consumatori) contribuire a garantire che l'industria continui a fare passi nella giusta direzione adottando una definizione più ampia di diversità. Dobbiamo continuare a esercitare la nostra voce, sia online che offline, perché se non lo facciamo, come ci ricorda Mcnaughton, "non c'è un motivo per assumere padroni di casa o produttori che possono creare contenuti che riflettono ciò che i consumatori vogliono vedere . Dobbiamo dire cosa è importante e l'industria si adeguerà di conseguenza. "

Quindi tocca alle donne di colore continuare a chiedere di più ai nostri marchi di bellezza preferiti e chiamarli quando fanno errori insensibili alla cultura. E per coloro che non hanno aggiornato la loro definizione di diversità, state certi che ci sono migliaia di donne (e uomini) pronti a far virare il loro passo falso.

Buzzfeed: guarda questa donna trasformarsi in 11 acconciature naturali incredibilmente facili:

Top