Raccomandato 2019

Scelta Del Redattore

Fashion Director Yasmin Sewell On Curls, Blue Liner e Lasers
Come legare un piega sul collo
Una soluzione rapida per il sovraccarico dei profumi

Stiamo ottenendo alcuni messaggi misti sulla bellezza

What the health (VOST EN/FR/DE/IT/ES) (Aprile 2019).

Anonim

La mia testa sta nuotando dai messaggi contrastanti sulla bellezza che ho ricevuto la scorsa settimana - su stampa e con l'esempio - di Amy, Renée e Helena. (Perdonami se uso i loro nomi di battesimo, ma queste donne hanno occupato così tanto spazio nel mio cervello negli ultimi otto giorni, si sentono vecchi amici.) Alcune sere fa alla 92esima Strada Y di New York, dove Seth Meyers ha intervistato Poehler sul suo nuovo libro accattivante Sì, per favore, era ovvio che ogni donna nell'auditorio esaurito di 900 persone (e nove su dieci erano donne) credeva che fosse la migliore amica di Poehler. Bette Midler sembrava essere reale quando lei e suo marito sono entrati dalla porta del backstage.

Il pubblico applaudì quando la piccola Poehler fece il suo ingresso in un completo nero, i tacchi a plateau e la sua criniera di capelli biondi, che, dice nel suo libro, "può portarti molto lontano, specialmente con gli uomini più anziani. viso." (La battuta schiva funzionerebbe meglio se non fosse così dannatamente bella.) E hanno ruggito la loro approvazione quando ha parlato del suo sito web di ragazze intelligenti, antibullismo e gentilezza. Stranamente, durante l'ora dell'amore fest, non c'era una domanda da parte di Meyers o del pubblico sulla pressione sulle donne di Hollywood per rimanere attraenti, anche se questo sembrerebbe essere in discussione quando gli studi dimostrano che solo il 29, 2 per cento degli attori nella parte superiore 100 film negli ultimi sei anni sono stati femminili. (Anche questa settimana sono andato a una conferenza sul film.)

Poehler, 44 anni, non può evitare di parlare di apparenza. In un capitolo intitolato "Plain Girl vs. the Demon", inizia con Nora Ephron-ish "Odio come mi piace … Hai sei o dodici o quindici e ti guardi allo specchio e senti una voce così terribile e significa che ti toglie il fiato "ti dico" sei grasso e brutto e non meriti amore ". La voce è la tua, dice, ma "suona come Darth Vader o arrabbiata Lauren Bacall". Per difenderci, "ho deciso fin da subito di essere una ragazza semplice con un sacco di personalità". Eppure, lei confessa di aver passato "una vita a venire a patti con questa idea e direi che sono lì dal 15 al 20 percento". Non è sul recinto dei trattamenti cosmetici. La sua disapprovazione nei confronti di Botox, iniezioni di labbra, riempitivi di rughe, protesi mammarie e lifting del viso è espressa in una "stanza di chirurgia plastica di nove anni". Poehler rivela nel libro che mentre lavorava alla SNL, Lorne Michaels si offrì di pagare per faccette, un'offerta che lei accettò. Trovo curioso che abbia fatto ciò che era necessario per la sua carriera, ma poi critica i trattamenti di cui non ha bisogno.

Il che mi porta a Renée Zellweger. L'Internet si è illuminata come un flipper poche settimane fa, quando è apparsa molto diversa da quella di lei. I fan hanno trovato inquietante e confuso il fatto che non sembrasse più come se fosse perennemente strabica sotto il sole cocente senza occhiali scuri. Molti hanno anche notato che anche la sua faccia sembrava meno rotonda. Sarebbe più facile capire l'angoscia di massa se Zellweger fosse poco attraente o bizzarro. Ma lei no. Penso che sia molto carina. Tuttavia, i post erano un test di Rorschach degli atteggiamenti e dei valori che turbinavano intorno alla chirurgia plastica. Alcuni hanno visto i cambiamenti come un patetico esempio di ciò che le stelle dell'invecchiamento sono costrette a fare per rimanere commercializzabili. Alcune (donne) hanno difeso la chirurgia, ma molti altri (apparentemente uomini) hanno espresso la loro disapprovazione per aver combattuto l'invecchiamento con un bisturi.

C'era ostilità che coloro che possono permettersi un intervento chirurgico hanno un vantaggio ingiusto, e innumerevoli post hanno insistito sul fatto che il lavoro cosmetico è sempre rintracciabile, nominando i nomi di alcuni che presumibilmente erano invecchiati con grazia - non rendendosi conto che quelle celebrità avevano ammesso di chirurgia estetica (uh, Betty White) . Nel frattempo, i chirurghi plastici stavano facendo ipotesi su quali procedure avevano causato il nuovo aspetto. Alla fine, per far uscire tutte queste persone dal suo portico, Zellweger ha rilasciato una dichiarazione che diceva che era felice che le persone vedessero una differenza. "Sto vivendo una vita diversa, più appagante, e sono elettrizzato dal fatto che forse si manifesti." Se è stata coinvolta qualche lavoro di cosmetica, lei, come quasi tutte le attrici drammatiche di Hollywood che l'hanno provato, non sta dicendo. E lei ha assolutamente ragione.

Più interessante per me è il motivo per cui ci importa così tanto. E la risposta sta in ciò che le celebrità fanno per noi. Apparentemente i nostri legami con loro sono più forti di quanto si possa immaginare, tranne i produttori di spettacoli e riviste di gossip sulle celebrità. Le nostre icone non ci intrattengono, ha spiegato Jib Fowles nel suo libro del 1992 Star Struck, uno studio dettagliato sull'ascesa e la caduta di 100 stelle. Loro "articolano e regolano le nostre emozioni". Secondo Fowles, professore emerito di studi sui media all'Università di Houston-Clearwater, il pubblico sogna le stelle e si identifica con loro. "Le stelle ci aiutano a esprimere il nostro dolore e la nostra rabbia a seconda dei loro ruoli", ha scritto. "Gli spettatori possono amare, come amano, o fantasticare di essere amati da loro". E nei ruoli che recitano "possono avere successo per noi". Sono modelli di riferimento di mascolinità e femminilità, stabiliscono standard di aspetto fisico, ci mostrano come spendere soldi, insegnarci a esercitare e truccarsi e, come dimostrato dalla sfida dei secchi di ghiaccio, influenzano anche le cause che ci interessano.

Quando cambiano, è a disagio. In effetti, il modo migliore per una stella, in particolare una stella femminile, di essere spinto fuori da quello che Fowles chiama "Star Village" sta guadagnando peso o invecchiando. (Cita Cher, che una volta disse che l'invecchiamento era "come andare alla ghigliottina.") Sfortunatamente, come anche Amy Poehler potrebbe scoprirlo, la minaccia dell'invecchiamento "oscura costantemente gli artisti", scrisse Fowles. Cinque anni fa, quando Zellweger aveva solo 40 anni e recitava in My One and Only, il suo ultimo film, i critici cominciarono a farle vergognare l'età. "Non è più un ingenuo", ha detto un critico. Un altro ha visto il film come un passaporto per "ruoli maturi". Chi può dare la colpa agli artisti per agire, sia che si tratti di manutenzione non chirurgica o semplicemente di aprire gli occhi.

Una campionessa del diritto di una donna a cambiare o migliorare il suo look sarebbe stata Helena Rubinstein, la leggendaria pioniera dei cosmetici, nata in Polonia nel 1872 e aperta il suo primo salone in Australia all'inizio del secolo, quando il rossetto e la vernice per il viso erano usato solo da prostitute e attrici. Aveva costruito un impero cosmetico globale quando morì nel 1965. La sera prima che vedessi Poehler alla Y, partecipai all'inaugurazione della mostra "Helena Rubinstein: Beauty Is Power" al Museo ebraico. Rubinstein insegnava alle donne che i cosmetici erano espressione di sé e che ogni donna poteva essere bella. Il suo mantra era "la natura ha sempre bisogno di essere migliorata".

Un film raro che corre in loop continuo al museo mostra le donne che eseguono i regimi di bellezza di Rubinstein. Indossando costumi da bagno, una fila di donne praticava camminando in punta di piedi con i libri in testa per migliorare la postura, schiaffeggiandosi il collo per aumentare la circolazione e stendendosi su file stropicciate in maschere facciali per migliorare la carnagione. Mason Klein, che ha curato la mostra, dice che Rubinstein "offriva alle donne l'ideale di auto-invenzione - un principio fondamentale della modernità: la propria identità … è una questione di scelta".

E questo rimane vero, non importa quanti anni abbiamo.

Per ulteriori informazioni su stelle e chirurgia plastica, controlla:

• La faccia di Renée Zellweger è davvero una delle nostre attività?

Botched: chirurgia plastica come intrattenimento televisivo

• Il mistero della chirurgia plastica di Marilyn Monroe

Top